News

22 Giu 2015

L’Emigrazione Lucana racconta attraverso le nuove tecnologie

Tecnologie multimediali al servizio della memoria nel nuovo Museo dell'Emigrazione Lucana - Centro Lucani nel Mondo “Nino Calice”, ospite del Castello di Federico II a Lagopesole (PZ), che oggi lunedì 22 giugno alle ore 16.00 sarà presentato in anteprima. Il percorso museale, nato per volontà della Regione Basilicata e della Commissione Regionale dei Lucani nel Mondo e realizzato da ETT S.p.A., azienda genovese leader nella realizzazione di allestimenti multimediali e immersivi, si snoda attraverso 4 sale espositive, protagonista l’emigrazione italiana, in particolare quella lucana.
Uno spazio espositivo che, a partire dall’esperienza lucana, racconta la storia dell’Emigrazione Italiana fino alla metà del XX secolo. Un esodo "biblico", migrazioni che hanno segnato la storia della nostra società coinvolgendo circa 29 milioni di italiani, dei quali sono un terzo è ritornato nella patria d'origine, mentre gli altri hanno dato vita alle "altreitalie" che oggi contano circa 50 milioni di discendenti italiani.

L’allestimento, grazie alle tecnologie multimediali e interattive - videoproiettori HD, sensori di seduta, schermi multi-touch – ricostruisce le tappe e le modalità del viaggio – carro, ferrovia e nave – e raccontando l’approdo dei migranti in terra straniera, Ellis Island in particolare. Immagini, oggetti, lettere, documenti e ricordi che animano i diversi ambienti museali, rappresentano i ‘momenti’ significativi di questo viaggio nella memoria dell’emigrazione lucana. Storie, racconti e personaggi accompagneranno i visitatori nel lungo viaggio fatto per raggiungere la meta dei sogni dei nostri migranti. Storie da riscoprire attraverso un “passaporto interattivo” che permette di identificarsi con ciascuno di loro. Un itinerario ‘fisico ed emozionale’ che coinvolge il visitatore dove la storia del passato diventa narrazione interattiva.

Dopo il MEM - Memoria E Migrazioni, l’allestimento permanente del Galata Museo del Mare di Genova e il Museo dell’Emigrazione Marchigiana di Recanati, con il Centro Lucani nel Mondo “Nino Calice” ETT conferma il suo expertise in questo settore e la propria capacità di creare soluzioni New Media che permettono di valorizzare e divulgare il patrimonio culturale.

Per maggiori informazioni:
http://www.museoemigrazionelucana.it/